Spiaggia e occupazione: attenzione alle concessioni

Spiaggia e occupazione: attenzione perché è vietato il posizionamento di lettini e ombrelloni prima dell’arrivo dei clienti

Questione

Se non si ha la concessione per un’area demaniale, non si può svolgere l’attività di noleggio lettini e ombrelloni posizionandoli sul tratto prima dell’arrivo dei clienti perché tale condotta costituisce occupazione abusiva.

In tali zone infatti, dove è consentita la balneazione, devono essere i singoli utenti ad installare i propri accessori, se lo ritengono necessario.

Dispone infatti l’Art. 1161 del Codice della Navigazione: Chiunque arbitrariamente occupa uno spazio del demanio marittimo o aeronautico o delle zone portuali della navigazione interna, ne impedisce l’uso pubblico o vi fa innovazioni non autorizzate, ovvero non osserva i vincoli cui è assoggettata la proprietà privata nelle zone prossime al demanio marittimo od agli aeroporti, è punito con l’arresto fino a sei mesi o con l’ammenda fino a euro 516,00, sempre che il fatto non costituisca un più grave reato.

Se l’occupazione di cui al primo comma è effettuata con un veicolo, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 103,00 a euro 619,00; in tal caso si può procedere alla immediata rimozione forzata del veicolo in deroga alla procedura di cui all’articolo 54.

La Cassazione

Di un caso di occupazione abusiva si è occupata la Suprema Corte di Cassazione, sez. III penale, stabilendo con sentenza n.11613 del 11/02/2022 che: Integra una ipotesi di occupazione abusiva dell’arenile demaniale non in concessione il posizionamento prima dell’arrivo dei clienti di lettini e ombrelloni noleggiati giornalmente.

Integra il reato di cui all’art.1116 c.nav. la collocazione sull’arenile di strutture balneari, quali ombrelloni, lettini e simili, noleggiate giornalmente, atteso che tale condotta non è assimilabile a quella dei fruitori della cd. Spiaggia libera, stante la continuità della condotta e la natura commerciale dell’attività.

Nel caso di specie sull’arenile rientrante nel demanio non in concessione era stata riscontrata la presenza di “asti di ombrelloni” e “lettini già aperti’ contrariamente al regolamento comunale sulla fruibilità dell’arenile, che prevedeva che fosse il singolo utente a posizionare le attrezzature noleggiate, mentre quelle in esame erano state installate prima dell’arrivo della clientela, così occupando arbitrariamente l’area.