Caso Liceo Roma: il Garante impone il blocco delle pubblicazioni

Sul caso del Liceo Montale di Roma interviente il Garante della Privacy imponendo la rimozione degli articoli

Si è parlato molto della vicenda di una dirigente scolastica di un noto Liceo di Roma e della presunta liason amorosa con uno studente.

Ovviamente, i fatti sono tutti da accertare e ad oggi non si conoscono i risvolti degli accadimenti ma alcuni quotidiani, anche on line, hanno pubblicato articoli recanti il nome ed il cognome della dirigente, oltre ad altri particolari come la pubblicazione dei presunti messaggi che i due si sarebbero scambiati.

Nella giornata di ieri è subito intervenuta l’Autorità Garante della Privacy imponendo la rimozione degli articoli lesivi della dignità dei protagonisti, poichè afferenti a fatti e notizie poco continenti con quanto occorso.

Il Garante ha dichiarato che “nella diffusione di dati personali per finalità giornalistiche, il diritto di cronaca deve tutelare dignità, diritti e libertà fondamentali della persona. Un principio, richiamato anche nelle Regole deontologiche, da interpretare con particolare rigore in riferimento a informazioni relative alla sfera sessuale

Naturalmente, in caso di lesione della privacy, al di là del provvedimento reso dal Garante Privacy, gli interessati possono tutelare i propri diritti sia in sede penale che in sede civile.