Farmaci: quando si possono avere farmaci anche senza ricetta

Farmaci: il farmacista può consegnare senza ricetta farmaci per cui la legge prevede l’obbligo di prescrizione

Questione

Oltre ai farmaci c.d. “da banco”, per i quali non è necessario avere con sé alcuna prescrizione medica, ci sono farmaci per i quali la legge richiede rigorosamente la ricetta del medico curante.

In tali casi quindi, senza ricetta, il farmacista deve rifiutare la vendita del farmaco, perché potrebbe essere dannoso per la salute dell’utente.

Tuttavia, ci sono delle situazioni particolari che permettono al farmacista di cedere il farmaco anche senza la prescrizione medica.

Si tratta di situazioni di estrema necessità ed urgenza, come ad esempio quando l’assistito sia stato dimesso dall’ospedale il giorno precedente e richieda un farmaco mostrando la documentazione ospedaliera.

farmaci

Le norme

La norma di riferimento è contenuta nel Decreto del Ministero della Salute del 31.3.2008 che, in attuazione del Decreto legislativo 274/2007, ha individuato le condizioni e stabilito le disposizioni che regolano la possibilità di cedere farmaci senza prescrizione.

I presupposti della necessità e dell’urgenza sono: Presenza di Patologia cronica, ad esempio l’insulina per i diabetici; Necessità di non interrompere il trattamento terapeutico, ad esempio ad esempio l’ulteriore assunzione di un antibiotico; Prosecuzione della terapia a seguito di dimissioni ospedaliere, in caso di esibizione da parte del cliente di documentazione di dimissione ospedaliera emessa il giorno di acquisto o nei due giorni immediatamente precedenti.

Il farmacista è tenuto a consegnare una sola confezione con il più basso numero di unità posologiche del farmaco richiesto, tranne il caso di antibiotici iniettabili monodose che possono essere consegnati in una quantità sufficiente ad assicurare la continuità del trattamento fino alla possibilità di contatto del paziente con il medico prescrittore.

Il farmacista è tenuto ad annotare su apposito registro la consegna dei farmaci effettuata ai sensi del DM 274/2007 riportando il nome del farmaco, le iniziali del paziente e la motivazione della consegna del farmaco.

In nessun caso è ammessa la consegna senza ricetta per: medicinali stupefacenti di cui al DPR 309/1990; medicinali con onere a carico del SSN; medicinali assoggettati a prescrizione medica limitativa, cioè medicinali vendibili al pubblico solo su prescrizione di centri ospedalieri o di specialisti.