Che succede se guidi la macchina senza patente: vediamo se è reato o no

Patente di guida: meglio evitare di guidare senza patente se non si vuole incorrere in sanzioni molto salate

Dimenticanza

La patente è un documento che si deve avere obbligatoriamente quando si conduce un veicolo, come stabilito dall’articolo 116 del Codice della Strada.

Non sono ammesse copie del documento, che deve essere originale.

Può capitare che nella fretta si esca da casa dimenticando la patente, oppure che, dovendosi spostare per un breve tratto, la si lasci volutamente a casa.

Ma cosa accade se si viene fermati dalle forze dell’ordine senza patente?

Il rischio è quello di incorrere in una sanzione amministrativa da 41 a 168 euro, che si riduce del 30% pagando entro 5 giorni.

Inoltre, al momento del controllo, l’autorità procedente emette un invito a comparire nei suoi uffici con l’originale documento di guida, in modo da scoprire se la persona alla guida non aveva la patente per dimenticanza o un motivo più grave.

Se la persona non si presenta, alla prima multa se ne aggiunge una seconda da 419 a 1.682 euro.

Altri casi

Diverso dal caso della dimenticanza, è il caso in cui la patente non sia mai stata conseguita oppure sia tata revocata, o ancora, la patente non è stata rinnovata o si guida un veicolo per il quale è richiesta una diversa patente.

Si tratta ovviamente di infrazioni gravissime per le quali si rischiano multe fino a 30.000 euro.

La sanzione amministrativa è infatti di 5.000 euro e la somma può essere ridotta del 30% se si paga entro 5 giorni.

Chi non paga entro 60 giorni va può vedere lievitare la multa fino a 30.000 euro.

Si deve inoltre precisare che la legge è cambiata, infatti fino a febbraio 2016 i casi più gravi di guida senza patente (revoca, mancato rinnovo, etc) costituivano reato, quindi la persona sanzionata finiva al centro di un processo penale.

Con il Governo Renzi è stato eliminato il reato e si ha soltanto un illecito amministrativo.