Comprare casa senza prendere un mutuo: la formula dell’affitto con riscatto

Affitto con riscatto: il metodo alternativo per comprare un immobile se non puoi prendere un mutuo in banca

affitto con riscatto

Questione

A causa della crisi che non permette di avere redditi elevati, della difficoltà di avere dei contratti di lavoro a tempo indeterminato o di ricevere stipendi adeguati al costo della vita, è sempre più difficile accedere ad un mutuo per l’acquisto di un immobile.

Le banche chiedono garanzie sempre maggiori e spesso, non è sufficiente neppure chiedere l’aiuto dei familiari, perché magari già impegnati con altri mutui o finanziamenti.

D’altronde però, pagare mensilmente un canone di locazione che può essere pari o addirittura superiore a quella che sarebbe la rata di un mutuo, è un vero spreco.

Come fare allora?

La formula dell’affitto con riscatto potrebbe consentirti di acquistare una casa senza doverti rivolgere alla banca per il mutuo.

affitto con riscatto

Come funziona l’affitto con riscatto

L’affitto con riscatto è noto anche come “rent to buy”.

Si tratta di una modalità di acquisto della proprietà disciplinata dal decreto Sblocca Italia DL 133/2014 con cui il proprietario/venditore dell’immobile e il conduttore/affittuario/acquirente stipulano un contratto che consente all’affittuari di godere dell’immobile in affitto con possibilità di esercitare un’opzione di acquisto.

Il “canone” mensile da pagare al proprietario dell’immobile è di solito superiore rispetto ad un normale affitto perché costituisce un acconto sul prezzo finale di vendita.

Al termine del periodo stabilito nel contratto, l’affittuario può diventare il nuovo proprietario dell’abitazione pagando il riscatto finale, mentre le quote versate mensilmente a titolo di acconto vengono decurtate dal prezzo di vendita dell’immobile, stabilito fin da subito dalle parti.

La durata del contratto di affitto con riscatto non può superare i 10 anni e per avere effetti legali il contratto deve essere trascritto presso i registri immobiliari.

affitto con riscatto

Quando si parla di affitto con riscatto puro o rent to buy, si fa riferimento ad un contratto di locazione che prevede per l’affittuario la possibilità e non l’obbligo di acquistare in futuro l’appartamento, quindi si tratta di un contratto con la formula “Con diritto all’acquisto”.

In tal caso, il venditore è vincolato alla vendita dell’immobile mentre l’inquilino può decidere alla scadenza del contratto se acquistare o meno l’appartamento.

Ci sono poi altre due tipologie di contratto di affitto con patto di riscatto.

Il contratto con patto di futura vendita, in cui l’affittuario è vincolato all’acquisto, e con riserva di proprietà, in cui l’affittuario diventa proprietario dell’immobile quando paga l’ultimo canone d’affitto.