Bonus sanificazioni e DPI : credito d’imposta al 100%

Con provvedimento Prot. n. 309145/2021 l’Agenzia delle Entrate ha comunicato che la quota percentuale dei crediti effettivamente fruibili per il bonus sanificazioni e DPI è pari al 100% del credito di imposta.

Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 30915 del 10 novembre 2021

Con il provvedimento del 15 luglio 2021 l’Agenzia delle Entrate aveva stabilito i criteri e le modalità di fruizione del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto dei DPI di cui all’articolo 32 del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73.

Nel medesimo provvedimento era previsto che entro il 12 novembre 2021 l’Agenzia delle Entrate, dopo aver ricevuto le comunicazioni delle spese ammissibili con l’indicazione del credito teorico, avrebbe determinato la quota percentuale dei crediti effettivamente fruibili, in rapporto alle risorse disponibili.

Infatti in data 10 novembre l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento contenente la percentuale effettiva del credito d’imposta.

Di quanto potranno beneficiare quindi i richiedenti?

L’Agenzia, tenuto conto che l’ammontare complessivo dei crediti d’imposta risultante dalle comunicazioni validamente presentate entro il 4 novembre 2021, in assenza di rinuncia, è pari a 83.076.075 euro, importo inferiore al limite di spesa previsto di 200.000.000 euro, ha comunicato che la percentuale è pari al 100 per cento.

Tutti quelli che hanno richiesto il credito d’imposta per le spese di sanificazione e per l’acquisto dei dispositivi di protezione conseguenti all’emergenza Covid -19  possono beneficiare interamente del credito di imposta, nella misura massima pari al 30% delle spese comunicate fino ad un massimo di € 60.000,00.

Per quanto riguarda le modalità, i termini e le condizioni di fruizione del credito d’imposta, si applicano le disposizioni di cui al citato provvedimento del 15 luglio 2021.

A chi è rivolto il Bonus?

Possono usufruire del Bonus:

  • coloro che esercitano attività d’impresa, arti e professioni,
  • enti non commerciali, ivi compresi quello del Terzo settore
  • enti religiosi civilmente riconosciuti
  • strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale.

LEGGI ANCHE: Credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto dei DPI: come ottenerlo

Quali sono le modalità di utilizzazione del bonus?

Ogni soggetto beneficiario nel proprio cassetto fiscale può verificare l’ammontare del proprio credito.

Tale credito può essere portato in compensazione a mezzo di F24 con le modalità stabilite, indicato nella dichiarazione dei redditi 2021oppure nella dichiarazione relativa al periodo d’imposta in cui la spesa è stata sostenuta.